Ti vedo di Osvaldo Vernero

ti vedoÈ la vigilia del Grande Raduno Annuale. Per Clara, studentessa di economia a Torino, coincide con l’ingresso da adulta in società. Perché è così importante questo evento per la sua “gente”? Clara non riesce a capirlo. Preferirebbe di gran lunga stare con le sue amiche, con i “comuni” come li chiamano sua madre e tutti i suoi confratelli. Quanto le piacerebbe avere una vita normale…
Anche Flaminio è a suo modo speciale. Lui, artista di strada, vive in una casa famiglia da quando suo padre è morto. Passa le giornate a ritrarre i turisti con il suo stile molto personale: riesce infatti a vedere davvero come sono le persone ma questo “dono” non sempre gli è stato d’aiuto.
L’incontro quasi per caso tra Flaminio e Clara cambierà per sempre le loro vite e quelle delle persone che stanno loro accanto.
Un romanzo dove si mescolano tradizioni, amori, amicizia, lealtà, fiducia, intrighi e passione.

Un romanzo urban fantasy, di uno scrittore esordiente.

Non fatevi condizionare dalla categoria “urban Fantasy”, questo libro è molto più complesso di quello che si può immaginare. Non si può limitare questo libro in una categoria c’è azione, amore, amicizia, famiglia,  mistero e intrigo.

Ambientato a Torino, racconta l’incontro di due ragazzi che vivono nella stessa città, ma che non potrebbero essere più diversi, almeno apparentemente.

Gli ambienti descritti e la trama sono molto ricchi di particolari e piano piano riescono a catapultare il lettore nella realtà vivida del romanzo, anche grazie a dialoghi accattivanti e dinamici.

Lo consiglio vivamente.

Annunci